Ministero della cultura

Ricerca

Segnature
Segnatura precedente
Segnatura mazzo n. 39
Denominazione (dell'unità descritta)
Titolo attribuito 01-01-1159 - ALTOPASCIO
Estremi cronologici
Estremo cronologico testuale 01/01/1159
Descrizione fisica
Integrazione alla descrizione Tipologia: atto || Misure: 245 x 430 mm || Supporto: pergamena || Stato: integra || Stato di conservazione: buono || Condizione: stesa
Descrizione / Abstract / Regesto
Descrizione / Abstract / Regesto 01. Atto || Datazione (rilevata): 1 Gennaio 1159 || Carattere: privato || Traditio: originale || Topica: Pozzo || Persone: || rogante: Guntulino (signum: 1) || testimone: Pietro Cappellano della chiesa di Lignano || testimone: Farolfo figlio di Zaccarelli di Saminiato || testimone: Francardino quondam Brunetti di Cerbaia Alcherolio quondam Johannis Pepi Ambrosino quondam Ranuccini || testimone: Carone Strambi maestro dei discepoli, || Regesto: || Gultulino notaio della Sede Apostolica. || Uberto quondam Sesmondi, Castracane suo figlio e Sindica quondam Alferii moglie di d. Uberto, cedono a nome di pegno e di ipoteca a Guidone Rettore della chiesa e dello spedale di S. Jacopo dell'Altopascio 2 pezzi di terra. Il primo d. Pzzo presso il fiume Guisciana, una delle quali di misura staia 9 a giusta seminatura, e si dice Campo de Vignale; l'altra si dice Campo di pratale ed è di misura staia 12. E ciò fanno per aver ricevuto a mutuo lire 20, Col patto di pagare ad esso Guidone nella prossima festa di tutti i santi 200 soldi di buoni denari di moneta di Pisa o di Lucca per mutuo sopra il primo pezzo di terra nominato, ed altrettanto sopra l'altro pezzo. Col patto anche che fino ad esso pagamento le dette terre siano lavorate e vangate per conto dello spedale, e ritornino ai loro padroni fatto il pagamento. || Actum nel castello di Pozzo nella curia dei suddetti coniugi. || Guidetto germano di detta Sindica e Castracane suo figlio intervengono. || Pietro Cappellano della chiesa di Lignano, Farolfo figlio di Zaccarelli di Saminiato, Francardino quondam Brunetti di Cerbaia Alcherolio quondam Johannis Pepi Ambrosino quondam Ranuccini, Carone Strambi Maestro dei didcepoli Testimoni.

Relazioni delle schede