Ministero della cultura

Ricerca

Segnature
Segnatura precedente
Segnatura mazzo n. 270
Denominazione (dell'unità descritta)
Titolo attribuito XIII - S.AGOSTINO
Estremi cronologici
Estremo cronologico testuale 01/01/1201 - 31/12/1300
Descrizione fisica
Integrazione alla descrizione Tipologia: atto || Misure: 285 x 485 mm || Supporto: pergamena || Stato: piccole lacune || Stato di conservazione: buono || Condizione: stesa
Descrizione / Abstract / Regesto
01. Atto || Datazione (rilevata): 1 Gennaio 1201 - 31 Dicembre 1300 || Carattere: privato || Traditio: originale || Topica: Doncioro chiamato Baldone, e Benvenuto chiamato Dutoro germani, figli Bernarducci Tholomei di S. Maria di Leone Giudice, vendono a frate Michele eremita dell'Eremitorio di S. Giorgio di Spinuca del pievanato di Massa detta Pisana, che compra e riceve come gestore per Concio converso del detto Eremitorio un pezzo di terra con casa terrestre murata nei confini di detta Cappella dentro il Ccastello di S. Maria predetta, e confessano al detto frate Michele, che paga per il detto Concio e dei denari del detto Concio, di aver ricevuto il prezzo di œ 35 di denari lucchesi di piccola moneta. Luce nella casa della chiesa di S. Reparata / Lucca, nella casa della chiesa di S. Reparata || Persone: || rogante: Giovanni di Filippo Spiafame, notaio (signum: 1) || Regesto: || Giovanni Filippi Spiafami notaio. || Doncioro chiamato Baldone, e Benvenuto chiamato Dutoro germani figli Bernarducci Tholomei di S. Maria di Leone Giudice vendono a frate Michele eremita dell'Eremitorio di S. Giorgio di Spinuca del Pievanato di Massa detta Pisana, che compra e riceve come gestore per Concio Converso del detto Eremitorio un pezzo di terra con casa terrestre murata nei confini di detta Cappella dentro il Castello di S. Maria predetta, e confessano al detto frate Michele che paga per il detto Concio e dei denari del detto Concio di aver ricevuto il prezzo di £ 35 di denari lucchesi di piccola moneta. Actum luce nella casa della Chiesa di S. || Reparata.

Relazioni delle schede