Ministero della cultura

Ricerca

Segnature
Segnatura precedente
Segnatura mazzo n. 108
Denominazione (dell'unità descritta)
Titolo attribuito 01-01-1226 - SPEDALE DI S.LUCA
Estremi cronologici
Estremo cronologico testuale 01/01/1226
Descrizione fisica
Integrazione alla descrizione Tipologia: atto || Misure: 294 x 347 mm || Supporto: pergamena || Stato: piccole lacune || Stato di conservazione: buono || Condizione: stesa
Descrizione / Abstract / Regesto
01. Atto || Datazione (rilevata): 1 Gennaio 1226 || Carattere: privato || Traditio: originale || Topica: Lammari, presso la casa dei venditori || Persone: || rogante: Gerardo giudice ordinario e notaio di Federico Re dei Romani (signum: 1) || testimone: Villano quondamm Bondo || testimone: Donato suo figlio || testimone: Martino quondamm || testimone: Sinibaldo figlio di Rustichello || Regesto: || Gerardo Giudice Ordinario e notaio di federigo Re de' Romani Albertino e Fralmetto fratelli di Lammari quondam Orlando Paganelli per una metà, e Rainerio dello stesso luogo quondam Bellomo che si dichira maggiore di 14 anni, col consenso dei suddetti e di Lammarello figlio di Villese suoi mondualdi per l'altra metà vendono a Gogioro e Serando germani quondam Bonaccolto un pezzetto di terra ortiva con alberi e viti in Lammari per il prezzo di . . . . || Inoltre Marra moglie di detto Albertino quondam Baroncello e Rocca moglie del sudd. Fralmetto quondam Gallico col consenso ratificano la vendita renunziando. || Fatto nella villa di Lammari, presso la casa dei suddetti venditori. || Testim. , Villano quondam Bondo, Donato suo figlio, Martino quondam Sinibaldo figlio di Rustichello, testimone

Relazioni delle schede